Cell: 3313307832 – 3395256631 clubschermasantaflavia@yahoo.it

“Dacché le passioni aprirono il varco all’ingiuria ed alla rapina, e insegnarono all’uomo di sostituire il linguaggio dell’arme dove tacea quello della ragione, l’eterno e immutabile diritto della propria difesa impegnò l’offeso innocente a munirsi la destra d’un ferro, onde respingere con la forza la forza”.

Testata Cenni Storici

Così il Barone Rosaroll Scorza e Pietro Grisetti, capitani della Repubblica Cisalpina, aprono il loro trattato “La scienza della scherma” pubblicato a Milano nel 1803.

“La scherma, che è scienza ed arte ad un tempo, insegna con principi razionali e pratici, a servirsi dell’arma bianca, per difendersi dall’avversario ed offenderlo. È scienza, perché ogni movimento schermistico ha la sua ragione d’essere rigoroso e dimostrabile; è arte, perché di essa non può concepirsi la esistenza, separandola dall’esercizio. Intesa in questo senso, la scherma è opera di progredita civiltà: onde non se ne ha a ricercare l’origine presso popoli barbari”.

Da “Trattato di Scherma” di Masaniello Parise, 1884.

Sempre secondo il Parise “Se invece consideriamo la scherma come espressione di quell’istinto, che è nell’uomo, di regolare i movimenti del suo corpo e dell’arme qualsiasi, che ha in mano, nel modo che gli appare più efficace, per difendersi da chi lo assale e vincerlo, possiamo allora ben ritrovarne traccia in ogni tempo, in ogni luogo, presso qualsiasi gente”.

Il Maestro Domenico Triolo

web cenni storici 2

Quindi, la scherma nasce insieme  all’uomo con l’utilizzo delle armi in ogni periodo storico, evolvendosi nel tempo da antiche forme di combattimento derivanti dagli eserciti egizi, greci e principalmente romani, infatti i  “milites” romani venivano addestrati a combattimenti a ranghi serrati e individuali, e sempre per merito dei romani, nasce la scuola dei gladiatori, dove i “gladiatori” venivano istruiti al combattimento tramite l’uso del “gladium” (arma corta e larga).

scherma cenni storici 4

Nel Medioevo abbiamo il passaggio dall’arma da combattimento all’arma da duello, alla quale i nobili facevano ricorso per risolvere i problemi di onore. Con la Rivoluzione Francese infine, il duello non è più solo della nobiltà ma coinvolge anche la borghesia: diventa un costume di vita, uno sport a cui bisogna dare regole, perfezionamento della tecnica, attrezzatura adeguata, quali la maschera per riparare il volto e speciali giubbe imbottite per il tronco, ed armi idonee a colpire l’avversario senza ferirlo.

 

La scherma è un’arte, una disciplina sportiva individuale, basata non solo sulla forza ma anche sull’intelligenza tecnico-tattica e sviluppa lo spirito di lealtà e di rispetto verso l’avversario, al quale si stringe la mano dopo ogni incontro, indipendentemente dal risultato.

Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento, anche di “terze parti”. Chiudendo il messaggio o navigando regolarmente dai il tuo consenso. Per conoscerne il funzionamento e bloccarli è possibile visualizzare l'informativa estesa cliccando sul link di seguito
Informativa sui cookies
Ok

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com